unità d’Italia?

E’ stato un gesto patriottico l’Unità d’Italia?

 

 

 

I Savoia avevano problemi economici. Nel loro Regno, in Piemonte e in Sardegna, c’era una grande crisi economica. Era un Regno che possedeva solo 20 milioni in oro, al punto che dovette emanare un decreto per immettere il denaro cartaceo, le banconote,la carta che, grazie alle spese fatte dai Savoia attraverso le guerre che faceva con i vicini (la maggior parte perse), grazie alla svaluta era diventata carta stracci, come un’odierna Argentina. In più, la Banca Nazionale degli Stati Sardi in Piemonte era una banca privata, e il proprietario, e maggior azionista, era… Camillo Benso Conte di Cavour, il quale fece diventare la sua banca la banca ufficiale del Regno sei Savoia, dalla quale veniva stampato il denaro che circolava.

Perchè allora attaccare il Regno Borbonico delle Due Sicilie? Perchè il Regno delle Due Sicilie, il Sud della Penisola italica, uno, aveva come capitale Napoli, ch’era la terza città europea a livello di ricchezza, dopo Vienna e prima di Palermo, due, era la seconda città europea per grandezza, dopo Parigi, e quinta città al mondo per lo stesso primato e tre, molto importante, il Regno delle Due Sicilie, il Banco delle Due Sicilie, possedeva  1 miliardo e 200 milioni in oro, quindi circolavano monete d’oro e d’argento e non carta senza valore portata a livello di denaro. Tale somma equivale, oggi, a 150 miliardi di euro. Napoli aveva 150 miliardi di euro… Quindi il Regno delle Due Sicilie possedeva oro 60 volte in più del Regno dei Savoia. Inoltre il Regno delle Due Sicilie copriva quasi mezzo stivale italico quindi, se conquistato, portava all’immpossessarsi, da parte dei Savoia, di tutte le sue ricchezze attraverso le sue città ricche e popolose.

Quindi, questi tre personaggi soprariportati, hanno le loro magagne sotto. Garibaldi si fece crescere i capelli perchè, in America latina, gli fù mozzato un orecchio perchè rubò una mandria di cavalli, quindi era ladro. La gloriosa spedizione dei 1000 volontari rimane solo un gesto utopico dato ch’è quasi impossibile pensare che 1000 volontari sconfissero l’esercito borbonico composto da 30 mila soldati armati ed addestrati. I Savoia erano entrati sottobanco comprandosi e corrompendo generali borbonici e chi c’era da comprare lasciando a Garibaldi il gesto eroico "di facciata".

Camillo Benso conte di Cavour era un piemontese molto attento, ed attaccato, ai propri interessi, infatti, il miliardo e 200 milioni d’oro napoletano entrò nelle casse della sua banca.

Vittorio Emanuele II poco glie ne importava dell’unità ma era indirizzato più verso il profitto economico dell’unità, per i motivi già scritti sopra.

I Savoia si annettono il regno, prendendosi le ricchezze e le terre. Avevano promesso al Sud la Repubblica, invece si ritrovano ancora una monarchia. Le terre iniziano ad essere confiscate, i cittadini duosiciliani iniziano ad andare in crisi..e cosa fanno? Si ribellano. E come vengono etichettati?…. Briganti. Vennero uccisi centinaia di duosiciliani perchè non ammisero questa invasione.. morirono per la loro patria, è per questo che i napoletani, come tutte le persone del Sud, ne risentono di più quando offendi la loro terra, perchè nel loro cuore c’è ancora quella fiamma che chiede giustizia..

 

La bandiera che il Sud dovrebbe avere in casa, oltre all’ormai tricolore, è questa!:

E dovrebbe iniziare a lodare un Re che amò molto il Regno delle Due Sicilie e Napoli:

Carlo III di Borbone

 

Io sono un grande Nazionalista, amo l’Italia intera…ma quando mi ricordo di queste cose, e vedo la spudoratezza dei leghisti nel volersi dividere da noi, quando dobbiamo essere NOI a chiedere la separazione da loro, sempre pronti a sputtanarci, farci una chiavica e ricordarci solo nei momenti brutti come la spazzatura, la malavita e la camorra (come se le loro città fossero le città modello senza spazzatura e ladri).. mi INCAZZO COME UNA BESTIA! E l’offesa principale che ci fanno è quella del fatto che, noi napoletani, parliamo principalmente napoletano e non italiano… LO PARLIAMO PERCHE’ E’ LA NOSTRA LINGUA! E NOI NON TRADIAMO I NOSTRI PRINCIPI E LA NOSTRA FEDE PER LA NOSTRA TERRA! IL NAPOLETANO NON E’ UN DIALETTO, E’ UNA LINGUA COME L’ITALIANO!

 

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Senza categoria. Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...